Passa ai contenuti principali

Louis Latour - Bourgogne Pinot Noir 2012

Approfittando di una promozione di un noto portale di vendita vino avevo aquistato un po di bottiglie varie di Pinot nero della Borgogna e non solo, tra cui questo Louis Latour del 2012.

Fermentazione tradizionale in vasche aperte, 10/12 mesi in vasche di acciaio e via in commercio, come da tradizione.

Rosso rubino brillante, intenso e trasparente, degno dei migliori Pinot neri, naso ricco di profumi di frutti di bosco, mirtilli, ribes nero, more.
In bocca di medio corpo, poco alcolico, morbido, fine e elegante, pulito in un modo che solo i francesi sanno fare, si conferma negli aromi e gode di una grande beva sostenuta da una splendida freschezza e da tannini lievissimi.

Un leggero chicco di caffè dona al finale un aroma complesso e godibile.
Più bevo pinot della Borgogna, più tutti gli altri si allontanano inesorabilemnte salvo togliere qualche buona eccezione nel trentino (Mazzon) e pochissimo altro.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gita in Friuli : Az. Agricola Silvano Ferlat

Moreno ci aspetta in vigna, simpatico e gentile come sempre. Ci siamo incrociati già alcune volte in varie manifestazioni e conosco i suoi vini, ma visitarlo in azienda sarà una cosa diversa, ne sono sicuro. È una piccola azienda a conduzione familiare, fondata nel 1950, biologici non certificati dal 2000 e con certificazioni dal 2017. Obblighi di cui farebbero volentieri a meno visto che non aggiungono niente al loro lavoro se non costi e scartoffie. Siamo nella D.O.C. Friuli Isonzo ma molti loro vini sono per scelta IGT. Gli ettari di vigneto coltivati con i metodi dell’agricoltura biologica sono 6,5, tutti lavorati con rame, zolfo e Bacillus, fertilizzanti naturali di origine animale. Nessun Sovescio visto la ricchezza organica dei terreni di argilla rossa, ciottoli e sabbie, ma anzi cura dell’inerbimento naturale che aiuti a contrastare un po’ la naturale vigoria della vigna. 
L’obbiettivo è ottenere vini personali e riconoscibili
“La qualità dell’uva passa attraverso il massimo ris…

Gita in Friuli : Meroi

Montalcino gli ultimi vent'anni nel bicchiere - Azienda Agricola Innocenti